IL CHIOSTRO DI SAN GIOVANNI IN LATERANO

Leave a comment Standard

Cari amici,

da tempo sapete quanto ci piace scovare ogni volta angoli segreti di Roma per proporvi nuovi ed interessanti itinerari.

Anche questa volta ci siamo riusciti e questo luogo misterioso lo abbiamo scoperto all’interno della meravigliosa Basilica di San Giovanni in Laterano. Si tratta di un angolo di pace, un piccolo spazio fuori dal mondo dove il tempo sembra fermarsi, stiamo parlando del bellissimo CHIOSTRO LATERANENSE.

Il chiostro della Cattedrale di Roma fu costruito nella prima metà del XIII sec. ad opera del celebre marmoraio romano Pietro Vasselletto.

Si tratta del più grande chiostro di Roma, legato all’esistenza in loco di un monastero benedettino, la sua funzione era principalmente quella di raccolta delle acque piovane, ipotesi questa, confermata dalla presenza di un pozzo nella parte centrale chiamato della Samaritana risalente all’età carolingia. Oggi il chiostro rappresenta un grande esempio di architettura cosmatesca.

Quello che colpisce appena superata la soglia di entrata (dal lato sinistro della navata) è questo grande senso di pace quasi surreale ma anche le decorazioni architettoniche e scultoree… ricche di particolari, colorate ma allo stesso tempo eleganti e lineari uno stile intermedio fra il romanico e il gotico.

Le arcate esterne sono decorate con elementi vegetali, alternati a immagini bibliche e allegoriche, la maggior parte delle quali simboleggiano il peccato. Al di sopra delle arcate corre una fascia in mosaico e tarsie marmoree di serpentino e di porfido sormontata da una cornice, nella quale sono scolpiti volti di uomini, di creature mostruose, di leoni e anche di un gatto! Un’iscrizione a mosaico sul lato sud ricorda ai Canonici i doveri della vita religiosa. Si accede al giardino da tre passaggi (lati est, ovest e sud), ai quali fanno da guardia leoni e sfingi; il pozzo al centro si data ai secoli VIII-IX. Lungo le pareti, elementi architettonici, sculture e ornati dall’antica basilica, iscrizioni, lastre tombali, materiale di scavo romano e paleocristiano. 

Non rimane che ritagliarvi un piccolo spazio per visitare questa meraviglia architettonica. Vi ricordiamo che l’entrata alla Basilica di San Giovanni è gratuita ma l’accesso al chiostro ha un costo significativo di soli €5,00.

Piazza di San Giovanni in Laterano 4 – Roma.

Foto 20-01-18, 16 12 28Foto 20-01-18, 16 10 45Foto 20-01-18, 16 10 35Foto 20-01-18, 16 10 23Foto 20-01-18, 16 10 11Foto 20-01-18, 15 57 32Foto 20-01-18, 15 57 00Foto 20-01-18, 15 56 34

Annunci

Roma Nascosta Palazzo Massimo Istorato

Leave a comment Standard
“Tra le curiosità di Roma troviamo questo anonimo, ma allo stesso tempo speciale, palazzetto, situato nei pressi di Piazza Navona. Si tratta del Palazzo Massimo Istoriato, denominato così per le sue decorazioni pittoriche che ancora oggi, a fatica e sebbene a seguito di restauri ottocenteschi, abbelliscono la facciata del palazzetto, sin dal ‘500!
Ciò che rende così speciale questo posto sono le pitture stesse, che attestano come la famiglia proprietaria del palazzo fosse ricca e molto in vista all’epoca. La famiglia dei Massimo, infatti, discenderebbe secondo loro addirittura dal console romano Fabio Massimo detto il Temporeggiatore, protagonista della guerra tra Roma ed Annibale, capace di difendere Roma dal temibile generale cartaginese promuovendo, appunto, una tattica attendista.
Il loro alto lignaggio permise di possedere numerosi palazzi, conosciuti ancora oggi (cito Palazzo Massimo alle Terme, sede dell’omonimo museo, che sempre consiglio), tra cui il celebre Palazzo Massimo alle Colonne, chiamato così per la fila di colonne che ne contraddistingue la facciata. Ci troviamo praticamente sulla facciata opposta del palazzo che vedete in foto, lungo Corso Vittorio Emanuele II. Perché? A causa di alcuni vicissitudini che portano il grande caseggiato dei Massimo ad essere diviso in tre palazzine: Palazzo Massimo alle Colonne, Palazzo Massimo detto di Pirro e Palazzo Massimo Istoriato. Data questa piccola presentazione, torniamo a questi affreschi, forse realizzati da Daniele da Volterra, che celebrano il matrimonio tra Angelo Massimo e Antonietta Incoronati (metà del ‘500). Una sorta di cronaca dell’epoca, per festeggiare un matrimonio molto in vista. Solo le famiglie più ricche potevano permettersi qualcosa del genere.
Da citare anche la colonna di fronte alla palazzina, unica superstite dell’Odeon di Domiziano (una specie di antico auditorium voluto dall’imperatore nella seconda metà del I secolo d.C.), usato come cava di materiale e come fondamenta ai Palazzo Massimo. Ed infine, piccola chicca finale: al pianterreno di questo palazzo la prima tipografia di Roma aprì! Siamo nel 1467, quando due tedeschi, Corrado Pannatz e Arnold Sweynheym (allievi di Gutenberg), aprirono la loro stamperia. Il primo libro stampato di Roma? Pare fosse il “De civitate Dei” di Sant’Agostino (altri protendono per alcune lettere di Cicerone)”.
Fonte: Gianluca Pica (gianpica@hotmail.it).
Visitate la sua pagina ufficiale http://www.facebook.com/gianlucaguidaturistica
800px-Parione_-_Piazza_dei_Massimi_e_palazzo_di_Pirro_-_1010591
rome_july_fresco_337925_o
20151022_121855

MUSEI VATICANI INGRESSO GRATUITO

Leave a comment Standard
cq5dam-web-1280-1280.jpeg

Ingresso gratuito ai Musei Vaticani

Tutte le date del 2018 in cui i Musei Vaticani saranno ad ingresso libero secondo il  seguente orario ore 9.00/12.30, chiusura 14.00:
Domenica 28 gennaio 2018
Domenica 25 febbraio 2018
Domenica 25 marzo 2018
Domenica 29 aprile 2018
Domenica 27 maggio 2018
Domenica 24 giugno 2018
Domenica 29 luglio 2018
Domenica 26 agosto 2018 
Venerdì 27 settembre 2018 per Giornata Mondiale del Turismo – WTD 
Domenica 30 settembre 2018
Domenica 28 ottobre 2018
Domenica 25 novembre 2018
Domenica 30 dicembre 2018

UNA PICCOLA LONDRA NEL CUORE DI ROMA

Leave a comment Standard

Roma non smette mai di sorprenderci, con le sue bellezze, i suoi scorci, le bellissime vedute ma anche tante simpatiche stranezze che molto spesso sono delle vere e proprie “curiosità” nascoste, luoghi poco conosciuti ma tutti da scoprire.

Stiamo parlando di Via Bernardo Celentano conosciuta da tutti i romani come la “piccola Londra” infatti, in questa strada sembra di essere improvvisamente catapultati in Inghilterra tra colorati villini a schiera, basse abitazioni con le tipiche porte d’ingresso e scalinate “English Style”.

La via si trova nel quartiere Flaminio a solo tre fermate di tram dalla centralissima piazza del Popolo ed è privata, accessibile solo a piedi il che rende questo angolo residenziale ancora più spettacolare e suggestivo con le sue case basse, strette e attaccate l’una all’altra, con i cancelli tipici inglesi e i giardini adornati in fiore in stile Notting Hill.

Questa via gioiello fu realizzata nel primo decennio del ‘900 per ospitare burocrati e impiegati di alto livello e fu opera dell’architetto Quadrio Pirani padre di molti quartieri residenziali dell’epoca il quale volle sperimentare un nuovo pattern urbano idea magari ispirata proprio dal sindaco anglo-americano dell’epoca Ernesto Nathan.

Un angolo di Roma tutto da scoprire, una bellissima occasione per evadere un momento dal caos cittadino.

26828391_1625577300872444_389880346_o26909714_1625577277539113_357469707_o26828462_1625577234205784_2141503751_o26905934_1625577174205790_1343626290_o26853570_1625577147539126_133891401_o26853483_1625577097539131_758404458_o26855250_1625576994205808_591231459_o26853275_1625577060872468_1390850101_o26828326_1625577007539140_740660303_o

 

UN NUOVO PERCORSO PANORAMICO, SALITA DELLE PENDICI DELL’AVENTINO

Leave a comment Standard

Lo scorso weekend abbiamo visitato per voi la riapertura della nuova passeggiata panoramica “basamento aventino” che collega il lungotevere Aventino al meraviglioso Parco degli Aranci da poco ristrutturato e tornato ad un nuovo splendore.

L’area interessata dall’intervento di riqualificazione nello specifico riguarda le pendici di Santa Sabina, luogo in cui sorge in cima l’omonima Basilica, un bellissimo percorso panoramico che affaccia sul fiume Tevere e termina nella terrazza del Giardino degli Aranci, un fantastico lavoro di riqualificazione di questa zona rimasta per molti anni chiusa e sconosciuta al pubblico ma che ora tornerà ad essere rivisitata con i suoi giardini e percorsi al tramonto… un sistema a terrazzamento che si prepara ad accogliere una nuova vegetazione su uno dei colli più affascinanti della città eterna.

Un percorso che ci sentiamo di consigliarvi soprattutto al tramonto, entrare dal bellissimo Giardino degli Aranci proseguire fino al punto panoramico e godersi una vista mozzafiato su Roma per poi discendere, lato Torre dei Savelli, le pendici dell’ Aventino per apprezzare al meglio il nuovo restauro dell’area.

E per chi volesse approfondire questo suggestivo itinerario non può mancare la Basilica di Santa Sabina una classica Basilica paleocristiana, fortemente ristrutturata nel tempo ma comunque di aspetto maestoso con imponenti colonne corinzie e il suo portale in cipresso del V secolo… un grandioso complesso monumentale che vale la pena di essere visitato.

Potrete concludere la vostra visita risalendo dal Clivio di Rocca Savella che vi condurrà fino al Roseto Comunale, una Rocca molto importante per la sua funzione bellica nel passato in quanto aveva la funzione di controllare l’accesso all’Aventino ma  oltre a questo piccolo e prezioso tesoro, sorgono il Complesso dei Cavalieri di Malta e il Giardino di Sant’Alessio, tutti luoghi facenti parte del set cinematografico del film “La grande bellezza”.

Restauro Basamento AventinoBasamento AventinoBasamento AventinoBasamento AventinoBasamento AventinoFoto 05-08-17, 18 29 45Terrazza Panoramica

LA TOP 10 DELLE MIGLIORI PISCINE DI ROMA

Leave a comment Standard

Siamo in estate e il caldo di questi giorni ci sta mettendo a dura prova! Per tutti coloro che sono in attesa delle agognate vacanze estive ma anche per quelli che passeranno le vacanze in città ecco le migliori piscine che puoi trovare a Roma… pronti a ritagliarvi qualche ora di relax lontano dal caldo e dal traffico cittadino!

  1. CIRCOLO CANOTTIERI ANIENE una bellissima piscina scoperta, lunga 33 metri per 8 corsie, inoltre avrete compresi nel prezzo dell’ingresso, ombrellone e sdraio!DSC_4370_1-1
  2. BOSCOLO EXEDRA ROMA una fantastica piscina all’aperto sulla terrazza di uno degli Hotel più esclusivi della Capitale con una vista mozzafiato sui tetti della città eterna dove il Bar & Restaurant serve pranzi e cene all’insegna del wellness, del gusto e della raffinatezza. La piscina è accessibile da maggio fino a settembre dalle 10:00 alle 18:00.c125e6318995a44c4eac7fc6bd910a8c
  3. GRAND HOTEL GIANICOLO Godetevi una spettacolare atmosfera mentre vi rilassate in questa oasi urbana… il luogo ideale per prendere il sole durante il giorno, il pranzo o la cena . Terminare il pomeriggio dopo una lunga giornata di lavoro con un drink o con dei tuffi in piscina mentre il sole tramonta sul Gianicolo. Giornaliero dalle ore 9:00 alle 19:00 da maggio a settembre.grand-hotel-gianicolo
  4. HOTEL PARCO DEI PRINCIPI dove una lussureggiante vegetazione appaga la vista e solleva lo spirito, nel cuore di Roma, si affaccia su Villa Borghese il Parco dei Principi Grand Hotel & SPA. Immerso nel verde, circondato da un meraviglioso parco botanico, unico per la sua estensione e varietà di piante.f47548e45b2f4b97886877d79083e687
  5. THE CLUB PISCINA DELLE ROSE situata in zona Eur è una piscina olimpionica di 50 metri circondata dal verde con possibilità di avere lettino sdraio e servizio bar.piscinadellerosa
  6. VIGOR SPORTING CENTER con le sue due piscine, una semi-olimpionica e un’altra più piccola dove scegliere la propria attività preferita: nuoto libero, acquagym e la scuola nuoto (baby, bambini-ragazzi e adulti).maxresdefault
  7. CIRCOLO SPORTIVO E CULTURALE ARCA un ambiente esclusivo e riservato dedicato al benessere e relax di adulti e bambini, un oasi verde a pochi minuti dal centro di Roma si trova tra via Tuscolana, Appia e Casilina, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici o in auto. Il Circolo è dotato di un ampio parcheggio gratuito in grado di ospitare oltre 250 auto!circolo_arca_900x250_18
  8. CLUB LANCIANI Piscina all’aperto lunga 25 metri con otto corsie sito in Via di Pietralata aperto fino al 10 settembre eccetto due giorni di stop, il 14 e il 15 agosto. L’ingresso, dal lunedì al venerdì con varie possibilità d’ingresso giornalieri o di mezza giornata.018
  9. HYDROMANIA Il parco acquatico è situato a Casale Lumbroso, a pochi chilometri da Roma, e con i suoi 90.000 metri quadrati di piscine, scivoli e aree relax immerse nel verde è considerato uno dei parchi acquatici più grandi e attrezzati della Regione Lazio e del Centro Italia. Hydromania è il luogo ideale dove trascorrere giornate indimenticabili con amici o famigliari all’insegna del divertimento più sfrenato. FOTO-DI-A.CHINNICI_DSC_46481.jpg
  10. DUE PONTI SPORTING CLUB uno tra i più amati sporting club della capitale. Tra tante proposte per lo sport ci sono tre piscine, una di cui è estiva, interamente dedicata al relax.Immagine

SALIRE SUL “CUPOLONE” UN’ESPERIENZA INDIMENTICABILE

Comments 2 Standard

È uno dei simboli della città eterna e della Basilica Vaticana quindi della Chiesa di Roma, è visibile ovunque in città ed è una delle più grandi opere dell’ uomo che siano state mai realizzate, progettata da Michelangelo Buonarroti (1475-1564) a partire dalla fine del 1546, durante il pontificato di Paolo III Farnese (1534-1549), la cupola fu interrotta alla sua morte, nel 1564, all’altezza del tamburo. I lavori vennero ripresi al tempo di Sisto V Peretti (1585-1590) da Giacomo Della Porta (1533-1602) e Domenico Fontana (1543-1607). Iniziarono nel 1588 e proseguirono a ritmi serrati con impegno di circa 800 operai. Dopo ventidue mesi di incessante lavoro nell’estate del 1590 il cantiere poteva considerarsi terminato e l’atteso evento fu celebrato con una messa di ringraziamento e con fuochi d’artificio.

Salire sulla cupola di San Pietro è un’esperienza unica per tutti coloro che vivono a Roma o decidono di visitarla, quindi, preventivate mezzagiornata e preparatevi a vivere una delle emozioni più indimenticabili della vostra vita.

Raggiungerla sarà semplicissimo basta entrare in Basilica e una volta arrivati sul sagrato della Basilica scegliere l’ingresso alla cupola dove sarà possibile acquistare due tipologie di biglietti: quello in ascensore fino al livello terrazzo per poi proseguire a piedi (320 gradini) oppure la salita a piedi con i suoi 551 gradini.

Per tutti i visitatori (sia in ascensore che a piedi) la prima tappa verso la salita è il bellissimo terrazzino situato alla base della cupola con il suo affaccio all’interno della Basilica e sul baldacchino del Bernini, ma soprattutto guardando verso l’alto è possibile ammirare da vicino l’apparato ornamentale incentrato intorno all’oculo luminoso della lanterna dove circondato da angeli è raffigurato Dio Padre.

La parte più affascinante del tragitto per arrivare sulla cima della cupola, proprio sotto la sfera d’oro sormontata dalla croce, è quella che passa tra le due calotte con scalini minuscoli e obliqui che seguono proprio la calotta interna e che portano all’esterno attraverso una minuscola scala a chiocciola. Dalla zona calpestabile intorno alla cupola, ai piedi della sfera d’oro, si gode di una vista mozzafiato sulla piazza di San Pietro e sul panorama offerto dalla splendida città di Roma! È anche possibile, poi, avere un’idea di come sia la Città del Vaticano al suo interno con i palazzi del governo della Chiesa e i suoi bellissimi giardini.

ORARIO APERTURA DAL 1 OTTOBRE AL 31 MARZO (invernale) dalle 8:00 alle 17:00 DAL 1 APRILE AL 30 SETTEMBRE (estivo) dalle 8:00 alle 18:00!

Costo del Biglietto:

  • Ascensore fino al livello terrazzo e si prosegue a piedi (320 gradini)  Biglietto € 8.00
  • Salita a piedi 551 gradini Biglietto € 6.00
  • Riduzioni per scuole sono possibili presentando alla cassa una attestazione dell’Istituto con l’elenco dei partecipanti Biglietto ridotto € 4.00

 

20354193_1456414707788705_1045697588_o20394951_1456414581122051_953998793_o20399251_1456414691122040_588929057_o20394595_1456414537788722_59283017_o20394795_1456414514455391_1361082905_o20399519_1456414327788743_386794500_o20399074_1456414234455419_1957108296_o20399425_1456414214455421_299136232_o20425030_1456414411122068_71778790_o