MERCATI DI TRAIANO

Leave a comment Standard

Una tappa fondamentale per chi viene a Roma sono i Mercati di Traiano, un complesso di edifici costruiti in laterizio su sei livelli, ricavati dal taglio delle pendici del Quirinale che ad oggi ospitano il Museo dei Fori Imperiali, un fantastico esempio architettonico legato al sistema urbanistico dei Fori Imperiali.

Il Museo inaugurato nel 2007 costituisce il primo museo di architettura antica e ricostruisce la mappatura degli antichi Fori Imperiali nello specifico quello di Traiano, di Cesare, di Nerva, di Augusto e il Tempio della Pace attraverso le decorazioni architettoniche e scultoree rinvenute negli anni che ci regalano la percezione e la dimensione di quello che poteva essere un tempo.

Entrando in questo complesso si ha subito la percezione di quello che poteva rappresentare nell’ antica Roma: uno stupendo complesso a terrazze, un vero e proprio prototipo dei nostri moderni centri commerciali, un progetto rivoluzionario per l’ epoca diviso in diversi spazi collegati tra loro da scale e corridoi 5 piani con 150 negozi.

L’ ultimo piano era dedicato ai ceti più poveri dove si distribuivano razioni gratuite di cibo nei piani sotto di esso si poteva trovare ogni sorta di delizia proveniente da i quattro angoli dell’ impero come spezie rare, gemme preziose e tessuti pregiati un luogo dove concludere affari e rilassarsi.

Oggi i Mercati di Traiano rappresentano un complesso architettonico dalle caratteristiche uniche a Roma e nel mondo che hanno vissuto l’ evoluzione della città dall’ età imperiale ai giorni nostri e che oggi stanno vivendo una nuova stagione con il Museo dei Fori Imperiali.

Tante le esposizioni che vengono ospitate in questo luogo suggestivo capace di regalare emozioni uniche con le sue terrazze su Roma e i suoi incredibili panorami da cui si può gustare la città eterna da una diversa prospettiva.

15034283_1155895461173966_1687058142_o15044874_1155895351173977_122071807_o15044771_1155895284507317_120210566_o15007769_1155895304507315_1576832607_o15007675_1155895401173972_468742169_o15044664_1155896067840572_1053039916_o15007773_1155895621173950_1148480062_o14975945_1155895444507301_1869386262_o14971550_1155895581173954_1715718315_o15045387_1155895524507293_620196267_o14975976_1155895441173968_1754383109_o15051938_1155895564507289_595915942_o15053265_1155895344507311_31299038_o

Annunci

LOVE ! AL CHIOSTRO DEL BRAMANTE

Leave a comment Standard

L’arte incontra l’amore e lo rappresenta nelle sue forme, questa la fantastica mostra in esposizione al Chiostro del Bramante fino al 26 febbraio 2017 e noi l’abbiamo visitata in anteprima per voi.

Non una semplice esposizione di arte contemporanea ma un vero e proprio percorso sensoriale dove sono i visitatori ad interagire con la mostra stessa, tantissimi i concetti di amore rappresentato dagli artisti internazionali che attraverso le loro opere hanno declinato l’ amore nelle sue diverse sfumature.

Una mostra che non risponde ma pone domande – afferma il curatore Danilo Eccher – dove ogni visitatore potrà trovare l’ opera che meglio rappresenta la sua visione di amore. Perchè l’ arte è, malgrado tutto, una dichiarazione d’amore. Raccontare l’ amore non è compito dell’ arte, è la sua essenza stessa, la sua natura, il suo scopo, il suo ultimo pensiero“.

Ogni visitatore potrà ritrovarsi nel concetto di amore che più lo rappresenta attraverso le opere di Yayoi Kusama, Tom Wesselmann, Andy Warhol, Robert Indiana, Gilbert & George, Francesco Vezzoli, Tracey Emin, Marc Quinn, Francesco Clemente e Joana Vasconcelos tutte pronte a coinvolgere i sensi del pubblico sotto più punti di vista.

La magica atmosfera del Chiostro del Bramante si sposa alla perfezione con l’ allestimento decisamente “pop” formato da cuori, moquette rosa, sensuali labbra e opere di pop art davanti alle quali è possibile scattarsi un selfie.

“l’ allestimento ha il compito di attirare come uno specchietto per le allodole – spiega il curatore Danilo Eccher – un vortice che ricorda l’ artificio del Paese dei Balocchi. Ciò che sembra ridente, quasi un’ epifania, si rivela poi macabro”.

Siamo rimasti molto colpiti ed entusiasti da questa mostra… moderna ed innovativa, ora tocca a voi lasciarvi catturare dalla magia dell’ amore al Chiostro del Bramante fino al 19 febbraio 2017.

http://www.chiostrodelbramante.it

dsc_0130dsc_0131dsc_0134dsc_0136dsc_0145dsc_0149dsc_0152dsc_0153dsc_0160dsc_0161dsc_0167dsc_0173dsc_0175dsc_0186dsc_0187dsc_0191

 

FENDI “THE ARTISANS OF DREAMS”

Leave a comment Standard

Quest’oggi Roma Aeterna è stata in visita al Palazzo della Civiltà italiana all’ EUR, per “The Artisans of Dreams” la mostra espositiva i 90 anni della Maison Fendi.

Da sempre la storia di questa celebre azienda di moda si fonda con quella della città eterna, sin dalle sue origini quando nel 1926 venne aperta da Edoardo ed Adele Fendi la prima boutique in Via del Plebiscito, fino alla celebrazione nella bellissima Fontana di Trevi del suo 90° anniversario in un’ ambientazione nordica e fiabesca chiamata appunto “Legends and Fairy Tales“.

Un percorso espositivo che ci ha lasciati davvero sorpresi ed entusiasti. Non una semplice esposizione ma qualcosa che può toccarsi con mano, una vera e propria esperienza sensoriale fatta di tessuti pregiati, pellami, colori e fantasie… il tutto frutto di una sapiente e ricercata creatività che guarda al passato ma soprattutto al futuro.

Ci si rende conto di questo legame tra antico e moderno proprio se si guarda alla straordinaria location che ospita l’ headquarter di Fendi ovvero il Palazzo della Civiltà italiana che dalla casa di moda è stato ristrutturato e restituito non solo alla città di Roma ma che tutto il mondo può osservare grazie al loro contributo.

Una mostra interamente gratuita dedicata a tutti coloro che vogliono approfondire maggiormente la ricerca del bello ma soprattutto della qualità che ha fatto noi italiani grandi del mondo nella meravigliosa cornice del “Colosseo Quadrato” che al tramonto si tinge di magia.

FENDI ROMA – The Artisans of Dreams” Palazzo della Civiltà italiana in mostra fino al 29 ottobre / Ingresso Gratuito.

LA GIRANDOLA DI ROMA

Leave a comment Standard

10° edizione 29 giugno 2016 ore 21.40 Piazza del Popolo

Tra pochi giorni sarà possibile rivivere una delle rievocazioni storiche più suggestive della città eterna: “La Girandola“. L’ antica tradizione romana dei fuochi d’ artificio, nata alla fine del ‘400, fu ideata da Michelangelo Buonarroti e perfezionata dal Bernini,  e quest’ anno per il decennale si terrà per la prima volta a Piazza del Popolo il 29 giugno 2016 alle ore 21:40 in occasione della festività di San pietro e Paolo. Saranno 16 minuti di puro spettacolo … pronti a rivolgere gli occhi verso il cielo ?

 13487326_1045319918898188_1307763004_n13514356_1045319908898189_1879150216_n13515214_1045319888898191_1430395176_n13521688_1045319935564853_982595078_n

ROMA DI NOTTE: TRE APPUNTAMENTI DA NON PERDERE

Leave a comment Standard

Scoprire Roma in una veste decisamente inedita ecco gli appuntamenti in notturna da perdere assolutamente.

LA LUNA AL FORO ROMANO

coopculturae_id_evento_146_757

Un suggestivo percorso notturno al foro romano con visite guidate serali ogni venerdi dalle 20.15 alle ore 24.00 (con ultimo ingresso alle 22.45). 

Il percorso inizia dalla Basilica Emilia, fondata nel 179 a.C., la cui funzione originaria consisteva nell’accogliere nella cattiva stagione, in uno spazio coperto, tutte le attività del Foro. Di quest’area, le luci scandiscono perfettamente la successione delle colonne che dividevano lo spazio della basilica. Si prosegue a destra passando davanti il Tempio del Divo Giulio  e si arriva all’imponente edificio della Curia Iulia, sede  del Senato romano.  La visita prosegue alla Chiesa di S. Maria Antiqua, riaperta al pubblico dopo più di trent’anni e che conserva sulle sue pareti un patrimonio di pitture unico nel mondo cristiano del primo millennio, databile dal VI al IX secolo. Si percorre poi la via Sacra, costeggiando il tempio di Antonino e Faustina, eretto nel 141 d.C.  Il prezioso restauro ha rivelato tutta la magnificenza delle sei grandi colonne in cipollino alte 17 metri.

VISITE: da venerdi 22 Aprile a venerdi 28 ottobre 2016

Per maggiori info: http://www.coopculture.it

MUSEI VATICANI APERTURA NOTTURNA

notturne2016_home_it

Anche quest’anno i Musei Vaticani rinnovano il consueto appuntamento stagionale con le Aperture Notturne. L’ appuntamento è dal 6 maggio al 29 luglio e dal 2 settembre al 28 ottobre 2016 tutti i venerdi dalle 19.00 alle 23.00 (ultimo ingresso alle 21.30) – eccetto il mese di agosto – il portone monumentale dei Musei del Papa si schiuderà al tramonto per svelare in una luce inconsueta i tesori millenari delle collezioni vaticane.

I notturni vogliono in primo luogo confermare un’attenzione particolare dei Musei Vaticani verso il pubblico romano, oltre che alle migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo, diventando un’ imperdibile occasione per visitarli illuminati da una luce inconsueta, nell’ agio di spazi meno affollati e lontano dalle ore più calde del giorno.

Confermata altresì la proposta culturale e musicale che arricchirà l’esperienza di visita di alcune serate in notturna.

Per maggiori informazioni: mv.vatican.va

LA NOTTE DEI MUSEI

4ee14f41-af15-4676-a25f-bf0d9ea05526

In contemporanea con il grande evento europeo, che coinvolgerà quest’anno oltre 3000 musei e circa 30 paesi d’Europa, sabato 21 maggio 2016 torna a Roma la NOTTE DEI MUSEI con i principali Musei Civici e Statali della Capitale straordinariamente aperti in orario serale dalle ore 20.00 alle 02.00 (ultimo ingresso ore 01.00).

La Notte dei Musei è promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura.

Aderisce all’iniziativa il MiBACT – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo, con la partecipazione di numerosi Musei Statali che saranno straordinariamente aperti in orario serale. Per l’elenco completo www.beniculturali.it

Pagando il biglietto simbolico di 1 euro (salvo diversa indicazione) si potrà accedere al singolo museo o spazio culturale coinvolto, visitando tutte le mostre temporanee e permanenti ospitate, e assistere a concerti e spettacoli dal vivo. Alla Notte dei Musei 2016 partecipano non solo i principali musei della città, ma anche spazi espositivi e gallerie d’arte private, accademie e istituzioni culturali straniere, università, e altri spazi culturali.

Tra i siti coinvolti: MUSEI CAPITOLINI, CENTRALE MONTEMARTINI, MACRO, MACRO TESTACCIO, MUSEO DELL’ARA PACIS, MUSEO DI ROMA PALAZZO BRASCHI, MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE, MERCATI DI TRAIANO, MUSEI DI VILLA TORLONIA, TEATRO DI VILLA TORLONIA, LA PELANDA, COMPLESSO DEL VITTORIANO, GALLERIA D’ARTE MODERNA DI ROMA, PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI, PALAZZO SENATORIO, SCUDERIE DEL QUIRINALE, MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA, MUSEO DEL VIDEOGIOCO VIGAMUS, MUSEO STORICO DELL’ARMA DEI CARABINIERI, AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA, POLO MUSEALE SAPIENZA UNIVERSITA’ DI ROMA, POLO MUSEALE ATAC, SPAZIO ESPOSITIVO TRITONE, GALLERIA ALBERTO SORDI, SALA VINCI, ACCADEMIA D’ARMI MUSUMECI GRECO, ACCADEMIA NAZIONALE DI SAN LUCA.

In occasione della Notte dei Musei i Volontari del Servizio Civile saranno a disposizione dei visitatori dei MUSEI CAPITOLINI per fornire informazioni sulle opere esposte e sugli edifici museali.

Roma, sabato 21 maggio 2016

Dalle ore 20.00 alle ore 2.00 (ultimo ingresso ore 01.00)

Ingresso 1 euro, salvo che non sia diversamente indicato

Info 060608

www.museiincomuneroma.it

BUON COMPLEANNO ROMA !

Leave a comment Standard

triumph

Tantissimi Auguri alla città eterna per i suoi 2769 anni!

Preparatevi a festeggiare insieme a noi tantissime le iniziative in programma: dai MUSEI GRATUITI,  all’ ILLUMINAZIONE DEI FORI, fino all’ inaugurazione di una grande opera temporanea.

Il Foro di Augusto e il Foro di Cesare grazie alla voce di Piero Angela e da magnifici filmati e ricostruzioni che mostrano i luoghi così come si presentavano nell’antica Roma: vi accompagneranno in una ricostruzione storica e scientifica davvero emozionante. Grazie ad appositi sistemi audio con cuffie gli spettatori possono ascoltare la musica, gli effetti speciali e il racconto di Piero Angela in 8 lingue (italiano, inglese, francese, russo, spagnolo, tedesco, cinese e giapponese).
In occasione del Natale di Roma, il 21 aprile ci sarà un’anteprima ad ingresso gratuito ad entrambi gli spettacoli fino ad esaurimento posti con prenotazione obbligatoria allo 060608.

Al tramonto tutti i visitatori avranno una spettacolare sorpresa: il Foro Romano tornerà ad accendersi grazie alla nuova illuminazione realizzata da Acea con un impianto di lampade a tecnologia led che si articola dall’Arco di Tito a quello di Settimio Severo avvolgendo di luce le basiliche di Massenzio, Aemilia e Julia, la Casa delle Vestali, la Curia, i templi e la chiesa di Santa Maria Antiqua.

Sempre il 21 aprile i musei civici saranno aperti gratuitamente e, dal 20 al 24 aprile, ospiteranno una serie di attività didattiche come la Maratona di lettura dei sonetti di Belli e la caccia al tesoro per i più piccoli al Museo Carlo Bilotti.
Prendono parte all’iniziativa: Musei Capitolini, Centrale MontemartiniMercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali, Museo dell’Ara Pacis; Museo Barracco; Museo delle Mura, Museo di Casal de’ Pazzi, Villa di Massenzio, Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, Museo di Roma Palazzo Braschi, Museo Napoleonico, Casa Museo Alberto Moravia, Galleria d’Arte Moderna, MACRO, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Museo di Roma in Trastevere, Musei di Villa Torlonia, Museo Civico di Zoologia.

Non rientrano nelle gratuità la mostra dedicata a Toulouse-Lautrec presso lo Spazio Espositivo Ara Pacis e le attività del Planetario Gonfiabile presso Technotown.

Inoltre, sarà possibile partecipare all’inaugurazione di Triumphs and Laments, la più grande opera pubblica realizzata dall’artista sudafricano William Kentridge: si tratta di un fregio lungo 500 metri e alto 10 metri, venuto alla luce sui muraglioni del Tevere grazie a un’operazione di ripulitura.

L’altra inaugurazione riguarda il Giardino degli Aranci, tornato al suo antico splendore grazie a un intervento di restyling curato dalla Fondazione Sorgente Group.

Non c’è che l’imbarazzo della scelta. Felice Natale di Roma a tutti!

IL TEMPIO DI PORTUNO AL FORO BOARIO

Leave a comment Standard

La scoperta dei luoghi più segreti e nascosti di Roma prosegue con le fantastiche iniziative del FAI (Fondo Ambiente Italiano).

Questa settimana Roma Aeterna, grazie alla Delegazione FAI Roma, ha avuto modo di scoprire uno dei tesori di Via Petroselli sul Lungotevere… “Il Tempio Portuno” al Foro Boario.

Tantissime volte percorrendo Via del Teatro Marcello ci siamo trovati davanti ai due templi posizionati su questa grande arteria romana, e che spesso pur risultando familiari ne abbiamo ignorato la storia… e il riferimento non è solo al Tempio Portuno ma anche quello di Ercole Vincitore!

Il Tempio rettangolare di Portuno è uno degli edifici più integri della Roma antica, fu eretto per invocare la protezione della divinità fluviale sulle attività commerciali legate alla vita del porto, il Portus Tiberius.

Il Tempio nel corso dei secoli ha subito diverse trasformazioni, che ne hanno conservato la struttura basilare. Prima culto pagano poi chiesa cristiana dedicata alla Vergine Maria, cambiamento che ha determinato notevoli modifiche sia strutturali che decorative.

Entrare in questo piccolo luogo ricco di storia è davvero emozionante, ogni elemento al suo interno è un piccolo indizio capace di farti ricostruire, se pur con la fantasia, l’ originaria struttura con le sue bellissime decorazioni pittoriche.

Dall’ interno del Tempio spicca il grande colonnato nel quale si intravede la grande Via del Teatro Marcello… un simpatico cambiamento di prospettiva rispetto al solito.

Un ringraziamento speciale ancora una volta va al FAI e ai suoi volontari che stanno rendendo questa primavera romana davvero unica, all’ insegna della bellezza e della cultura.

Nel nostro articolo tutte le foto per ricostruire questo fantastico pomeriggio romano, ricordandovi di visitare il sito ufficiale del Fondo Ambiente Italiano, impegnato nella valorizzazione e nella conservazione del patrimonio italiano, sul quale sarà possibile scoprire tutti i prossimi eventi nella capitale.

http://www.fondoambiente.it 

12980845_1000522710044576_403898460_o12986512_1000522763377904_1461956550_o12986679_1000522716711242_754776433_o12986797_1000522733377907_362969827_o12986813_1000522843377896_1586942037_o12986863_1000522730044574_1111001700_o12986869_1000522746711239_1611499431_o12992018_1000522820044565_1476644341_o12999646_1000522826711231_1584829192_o13009909_1000522790044568_2045005421_o13010007_1000522783377902_1733215411_o13016830_1000522663377914_47072813_o