LA GALLERIA BORGHESE CELEBRA L’ARTE DI GIAN LORENZO BERNINI

Leave a comment Standard

In occasione del ventesimo anniversario della riapertura della Galleria Borghese, il celebre museo romano sarà teatro di una grande mostra dedicata a Gian Lorenzo Bernini dall’1 novembre 2017 al 4 febbraio 2018.
L’esposizione si prospetta come un prosieguo del discorso critico avviato nel 1998 nella Galleria Borghese con la mostra “Bernini Scultore: la nascita del barocco in Casa Borghese”.

Non è un caso se si è scelto di realizzare proprio qui la rassegna, poiché la Galleria è il museo che custodisce le più importanti e spettacolari opere in marmo dell’artista.
Filo conduttore della mostra sarà quindi la Galleria Borghese come scena privilegiata delle sculture di Bernini, realizzate per i suoi committenti: il cardinale Scipione prima, papa Urbano VIII Barberini poi.

Sarà dato ampio spazio alle sue sculture in marmo, anche se in mostra una serie di approfondimenti tematici dedicati alla sua pittura, ai putti, alla terracotta , alla realizzazione di un’opera dal disegno faranno conoscere ai visitatori tutti gli aspetti relativi alla produzione del grande artista.

L’esposizione si suddividerà in otto sezioni: l’apprendistato con Pietro, la giovinezza e nascita di un genere, i putti, i gruppi borghesiani, il restauro dell’antico, i busti, la pittura, Bernini e Luigi XIV, il mestiere du scultore, i bozzetti, nonché la meravigliosa Santa Bibiana restaurata in occasione della mostra. Ogni sezione è affidata a specialisti che da molti anni si occupano di particolari aspetti della sua attività artistica, come Andrea Bacchi, Maria Giulia Barberini, Anna Coliva, Anne-Lise Desmas, Luigi Ficacci e Stefano Pierguidi.

La rassegna è curata da Andrea Bacchi e Anna Coliva ed è promossa dalla Galleria Borghese in collaborazione con Intesa Sanpaolo e Fendi.

Per maggiori info: http://galleriaborghese.beniculturali.it/it

Orari: Da martedì a domenica dalle 9 alle 19. Chiuso il lunedì, il 25 dicembre e l’1 gennaio.

Biglietti: Intero 20 euro + 2 euro di prenotazione obbligatoria; ridotto 13,50 euro + 2 euro di prenotazione obbligatoria.

ratto-proserpina-berniniImmagine: Dettaglio del Ratto di Proserpina  (1621-22; marmo, 255 x 109 cm; Roma, Galleria Borghese)

Annunci

FENDI RAFFORZA IL LEGAME CON L’ARTE E LA CITTÀ DI ROMA

Leave a comment Standard

Fendi rafforza il legame con Roma e con il mondo dell’arte e sigla una partnership triennale con la Galleria Borghese. L’accordo tra le parti prevede la costituzione del centro di ricerca Caravaggio Reserch Institute per la realizzazione della più completa banca dati sull’artista, partendo proprio dal significativo corpus pittorico custodito dalla galleria.

“Caravaggio Research” si sviluppa grazie ad un piano di lavoro che prevede la creazione di una piattaforma digitale, con informazioni e aggiornamenti bibliografici, documentari, archivistici, filologici, storiografici, iconografici, raccolti grazie a collaborazioni scientifiche con musei, pinacoteche, fondazioni, chiese e collezioni private di tutto il mondo.

Per diffondere questo ambizioso progetto, Fendi e la Galleria Borghese si sono impegnati a supportare un programma di mostre e di esposizioni nei più importanti poli museali del mondo. Si comincia con l’appuntamento al Getty Museum di Los Angeles. Qui, dal 21 novembre, verranno esposte per la prima volta tre opere di Caravaggio provenienti dalla Galleria Borghese: il “San Girolamo”, il “Giovane con canestro di frutta” e il “David con la testa di Golia”. Inoltre, Fendi sosterrà per tre anni le mostre in calendario alla Galleria Borghese, cominciando con quella sul Bernini, prevista dal giorno 1 novembre al 4 febbraio.

Un impegno da parte di Fendi che parte da una cifra iniziale di 1 milione 300mila euro, come rivelano nella conferenza stampa l’ad e presidente di Fendi Pietro Beccari e la direttrice della Galleria Borghese Anna Coliva.

PTR

FENDI “THE ARTISANS OF DREAMS”

Leave a comment Standard

Quest’oggi Roma Aeterna è stata in visita al Palazzo della Civiltà italiana all’ EUR, per “The Artisans of Dreams” la mostra espositiva i 90 anni della Maison Fendi.

Da sempre la storia di questa celebre azienda di moda si fonda con quella della città eterna, sin dalle sue origini quando nel 1926 venne aperta da Edoardo ed Adele Fendi la prima boutique in Via del Plebiscito, fino alla celebrazione nella bellissima Fontana di Trevi del suo 90° anniversario in un’ ambientazione nordica e fiabesca chiamata appunto “Legends and Fairy Tales“.

Un percorso espositivo che ci ha lasciati davvero sorpresi ed entusiasti. Non una semplice esposizione ma qualcosa che può toccarsi con mano, una vera e propria esperienza sensoriale fatta di tessuti pregiati, pellami, colori e fantasie… il tutto frutto di una sapiente e ricercata creatività che guarda al passato ma soprattutto al futuro.

Ci si rende conto di questo legame tra antico e moderno proprio se si guarda alla straordinaria location che ospita l’ headquarter di Fendi ovvero il Palazzo della Civiltà italiana che dalla casa di moda è stato ristrutturato e restituito non solo alla città di Roma ma che tutto il mondo può osservare grazie al loro contributo.

Una mostra interamente gratuita dedicata a tutti coloro che vogliono approfondire maggiormente la ricerca del bello ma soprattutto della qualità che ha fatto noi italiani grandi del mondo nella meravigliosa cornice del “Colosseo Quadrato” che al tramonto si tinge di magia.

FENDI ROMA – The Artisans of Dreams” Palazzo della Civiltà italiana in mostra fino al 29 ottobre / Ingresso Gratuito.