SALIRE SUL “CUPOLONE” UN’ESPERIENZA INDIMENTICABILE

Comments 2 Standard

È uno dei simboli della città eterna e della Basilica Vaticana quindi della Chiesa di Roma, è visibile ovunque in città ed è una delle più grandi opere dell’ uomo che siano state mai realizzate, progettata da Michelangelo Buonarroti (1475-1564) a partire dalla fine del 1546, durante il pontificato di Paolo III Farnese (1534-1549), la cupola fu interrotta alla sua morte, nel 1564, all’altezza del tamburo. I lavori vennero ripresi al tempo di Sisto V Peretti (1585-1590) da Giacomo Della Porta (1533-1602) e Domenico Fontana (1543-1607). Iniziarono nel 1588 e proseguirono a ritmi serrati con impegno di circa 800 operai. Dopo ventidue mesi di incessante lavoro nell’estate del 1590 il cantiere poteva considerarsi terminato e l’atteso evento fu celebrato con una messa di ringraziamento e con fuochi d’artificio.

Salire sulla cupola di San Pietro è un’esperienza unica per tutti coloro che vivono a Roma o decidono di visitarla, quindi, preventivate mezzagiornata e preparatevi a vivere una delle emozioni più indimenticabili della vostra vita.

Raggiungerla sarà semplicissimo basta entrare in Basilica e una volta arrivati sul sagrato della Basilica scegliere l’ingresso alla cupola dove sarà possibile acquistare due tipologie di biglietti: quello in ascensore fino al livello terrazzo per poi proseguire a piedi (320 gradini) oppure la salita a piedi con i suoi 551 gradini.

Per tutti i visitatori (sia in ascensore che a piedi) la prima tappa verso la salita è il bellissimo terrazzino situato alla base della cupola con il suo affaccio all’interno della Basilica e sul baldacchino del Bernini, ma soprattutto guardando verso l’alto è possibile ammirare da vicino l’apparato ornamentale incentrato intorno all’oculo luminoso della lanterna dove circondato da angeli è raffigurato Dio Padre.

La parte più affascinante del tragitto per arrivare sulla cima della cupola, proprio sotto la sfera d’oro sormontata dalla croce, è quella che passa tra le due calotte con scalini minuscoli e obliqui che seguono proprio la calotta interna e che portano all’esterno attraverso una minuscola scala a chiocciola. Dalla zona calpestabile intorno alla cupola, ai piedi della sfera d’oro, si gode di una vista mozzafiato sulla piazza di San Pietro e sul panorama offerto dalla splendida città di Roma! È anche possibile, poi, avere un’idea di come sia la Città del Vaticano al suo interno con i palazzi del governo della Chiesa e i suoi bellissimi giardini.

ORARIO APERTURA DAL 1 OTTOBRE AL 31 MARZO (invernale) dalle 8:00 alle 17:00 DAL 1 APRILE AL 30 SETTEMBRE (estivo) dalle 8:00 alle 18:00!

Costo del Biglietto:

  • Ascensore fino al livello terrazzo e si prosegue a piedi (320 gradini)  Biglietto € 8.00
  • Salita a piedi 551 gradini Biglietto € 6.00
  • Riduzioni per scuole sono possibili presentando alla cassa una attestazione dell’Istituto con l’elenco dei partecipanti Biglietto ridotto € 4.00

 

20354193_1456414707788705_1045697588_o20394951_1456414581122051_953998793_o20399251_1456414691122040_588929057_o20394595_1456414537788722_59283017_o20394795_1456414514455391_1361082905_o20399519_1456414327788743_386794500_o20399074_1456414234455419_1957108296_o20399425_1456414214455421_299136232_o20425030_1456414411122068_71778790_o

Annunci

LA GIRANDOLA DI ROMA

Leave a comment Standard

10° edizione 29 giugno 2016 ore 21.40 Piazza del Popolo

Tra pochi giorni sarà possibile rivivere una delle rievocazioni storiche più suggestive della città eterna: “La Girandola“. L’ antica tradizione romana dei fuochi d’ artificio, nata alla fine del ‘400, fu ideata da Michelangelo Buonarroti e perfezionata dal Bernini,  e quest’ anno per il decennale si terrà per la prima volta a Piazza del Popolo il 29 giugno 2016 alle ore 21:40 in occasione della festività di San pietro e Paolo. Saranno 16 minuti di puro spettacolo … pronti a rivolgere gli occhi verso il cielo ?

 13487326_1045319918898188_1307763004_n13514356_1045319908898189_1879150216_n13515214_1045319888898191_1430395176_n13521688_1045319935564853_982595078_n

LA BASILICA DI SAN PIETRO IN VINCOLI

Leave a comment Standard

Cari amici, vi diamo qualche buon motivo per visitare questo luogo meraviglioso di Roma si tratta della Basilica di San Pietro in Vincoli: è una delle Basiliche più importanti di Roma per il suo valore storico e artistico, custodisce al suo interno un’importantissima reliquia ma soprattutto contiene una delle più belle opere di Michelangelo Buonarroti.

Questi sono solo alcuni dei motivi per visitare e scoprire questo vero e proprio gioiello custodito tra il Rione Monti e il Colle Oppio ci troviamo precisamente in Piazza di San Pietro in Vincoli.

Conosciuta anche con il nome di Basilica Eudossiana per il nome della sua fondatrice l’ imperatrice romana Licinia Eudossia che la fece costruire per custodire le catene (in latino vincula) di San Pietro.

Secondo la leggenda Papa Leone I le aveva avvicinate per confrontarle e le catene si erano congiunte tra loro in maniera inseparabile, tuttavia, non è la reliquia ad aver reso celebre la Basilica.

Dal 1545 in fondo sul transetto destro si trova la tomba di Giulio II con il celebre Mosè di Michelangelo. La statua fu scolpita nel 1513, per ornare il monumento funebre che Giulio II aveva commissionato a Buonarroti: uno straordinario complesso marmoreo, la figura del profeta disceso dal Sinai con le tavole della Legge sotto il braccio mentre con l’ altra mano accarezza la lunga barba, che secondo il Vasari fu scolpita con una perfezione tale da sembrare più opera di un pennello che di uno scalpello.

Una volta all’ interno della Basilica lo sguardo viene subito catturato dalla navata centrale che mostra la grande tela di Giovanni Battista Parodi.

Ecco alcuni scatti che sono stati eseguiti nel suo interno sperando di farvi immergere nella sua magica atmosfera…

12699321_961557957274385_1055296436_o

12736762_961557710607743_1259174812_o

12695599_961557830607731_110609044_o

12737109_961557680607746_1218024815_o

12696627_961557757274405_2125957313_o

12736680_961557787274402_1905206081_o

12736813_961557737274407_1588055971_o

12696892_961557803941067_492710756_o

12696757_961557870607727_1190105310_o

12698865_961557940607720_1340272193_o

12696866_961557907274390_865581869_o

12698991_961557860607728_453691245_o

12722435_961557650607749_1132760205_o

12698892_961557630607751_137480714_o

12696767_961557617274419_1572634469_o